Patrimonio Culinario 2016

Dal 23 gennaio fino al 23 marzo, si terrà nella città di Ibiza il quinto evento “Patrimonio gastronómico” ( patrimonio culinario ) dove è possibile degustare menù a tema per assaporare la cucina di paesi o città Patrimonio dell’umanità. Questi menu sono specificamente disegnati per l’occasione. Con questa proposta si tratta di onorare l’importanza del cibo nei paesi in cui l’Unesco ha assegnato il titolo di “Patrimonio dell’Umanità”.

Questa edizione coinvolge 15 ristoranti della città di Ibiza, che offrono un menu a tema.
I menu costano 18 € (bevande escluse) e sono composti da un antipasto, piatto principale e dessert.

Ristoranti partecipanti:
Ca n’Alfredo – Can Moreta – City Kitchen – Corxus – El Cigarral – Hard Rock Café Ibiza – Isidoro Ibiza – Ke Kafé – La Cava Ibiza – La Marea – Mesón El Gallego – Peter Pan – Sa Brisa – Sa Nansa – S’Ametller

Pintxa 2016

NUOVA EDIZIONE DEL PINTXA SANT ANTONI !
Ogni Giovedi, dal 18 febbraio al 24 marzo, alcuni bar e ristoranti di Sant Antoni si riempieranno di piccole prelibatezze che si potranno degustare come sempre ad un prezzo molto accessibile. “Pintxos y cazuelitas” preparati per l’occasione e accompagnati da vini selezionati o una pinta di birra ad un prezzo fisso.
2,50 euro pintxo + pinta o vino
4,50 euro coprono + pinta o vino
Bevande opzionali bibite gassate o acqua.

Una fantastica offerta che dà un sacco di vita al paese di San Antonio e ogni anno attrae sempre più persone.. C’è un treno gratis che unisce le diverse zone del Pintxa.

Elenco degli stabilimenti partecipanti.

Ample 32 – Bar Toben – Bombadú- Boulevard – Café Bondi – Can Gust – Can Simón – Can Tixedó Art Café – Centro Social Can Bonet – Chiringuito des Port – El Arriate – El Bistro de Stephan – El Reencuentro – Es Mirai – Es Nàutic Restaurant – Es Puig – Es Rebost de Can Prats – Es Verro – Golden Buddha – Granja Costa – Grill Sant Antoni – Hostal Marí – Hostal Marino – Hunza – K Vida – Koppas – La Cantina Portmany – La Carlota – Liquid Purple – Mesón Abad – Pizzería Galeón – Rita’s Cantina – Sa Polar 1974 – S’Avaradero – Taberna Cebo – The Fish – The Social – Tiburón – Tijuana – Villa Manchega – Villa Mercedes – Zebra

La gastronomia di Ibiza

La storia e la posizione di Ibiza si riflettono nella sua cucina. Pesce e frutti di mare sono alla base dei ristoranti di Ibiza che servono piatti tradizionali dell’isola. Nei menu locali troviamo il merluzzo, il nasello, pesce spada, saraghi e sirvia e anche la delicata orata, spesso cotta in crosta di sale.
La carne è anche molto presente nei menu locali, pollo e agnello in delicati stufati e salsicce come la “sobrasada” e “butifarra” completano la cucina dell’isola di Ibiza.
I piatti tradizionali spagnoli si trovano anche in abbondanza nei menu dei ristoranti locali di Ibiza. Tutti i classici come la paella e il gazpacho sono ampiamente disponibili in tutta l’isola.
Alcune specialità locali:
Paella (a base di pesce e, occasionalmente, di carne con riso e zafferano cotto a fuoco lento nel loro sugo)
Guisat de peix (stufato di pesce con patate)
Pagès sofrit (stufato a base di agnello e pollo, con deliziose salsicce locali Sobrasada ‘e’ Butifarra ‘, aglio intero dolce, peperoni e patate, tutto vaporizzato nei loro succhi e saltati con cannella, prezzemolo e zafferano).
Borrida de Rajada (pesce al forno con salsa a base di mandorle).
Flaó (dolce a base di formaggio fresco, uova, zucchero e menta).

Beach clubs ad Ibiza

Ibiza ha subito una rivoluzione negli ultimi anni, quelle piccole capanne di legno sul mare, i “chiringuitos” dove mangiare piatti semplici, economici e poco elaborati, sono diventati veri e propri ristoranti a cinque stelle sulla spiaggia che offrono diverse prelibatezze unite spesso a musica e DJ, diventando i cosidetti “Beach Clubs” i quali hanno preso possesso delle spiagge di Ibiza.
La varietà è immensa, da Playa d’en Bossa dimora del Sir Rocco, Nassau e gli altri, ai luoghi di stile più bohemien della spiaggia di Salinas con il suo leggendario Malibú e Jockey Club. Li troviamo anche nel più piccole e remote spiaggie come il Blue Marlin a Cala Jondal oppure Amante a Sol d’en Serra. La cucina di alcuni di essi è stata riconosciuta tra le migliori del mondo, come è il caso di ” El Chiringuito” sulla spiaggia di Es Cavallet

Restaurat

Il festival gastronomico “Restaurat 2015” celebra la sua settima edizione.

Fino al 13 dicembre, i 17 ristoranti che hanno aderito all’iniziativa offrono ai clienti piatti elaborati, con trattamenti culinarii diversi e attuali. Menù fissi innovativi ad un ottimo prezzo.

Ogni anno il festival presenta un ingrediente come protagonista, mettendo in evidenza l’importanza dei prodotti locali, quest’anno l’onore cade sui formaggi in varianti diverse, mucca, pecora e capra.

Al Restaurat 2015 i 17 ristoranti partecipanti di San Antonio offrono incredibili menù per il pranzo a 15 euro/pp (bevande escluse) e per la cena a 17 euro/pp (bevande escluse). Alcuni offrono anche un menu gourmet per 19 euro.

Il festival dura fino al 13 dicembre, chi parteciperà al restaurat ( pranzo o cena ) entrerà in un sorteggio settimanale per un pasto per due persone. Inoltre, una giuria sceglierà il migliore menù Restaurat del 2015.

Restaurat official page | List of the restaurants

Sagra del Maiale

Il maiale è un classico della cucina Ibicenca e novembre è il mese de “La Matanza” la macellazione. Santa Eulalia organizza come di consueto, la Giornata Gastronomica del Maiale, che permetterà a tutti i visitatori  di godere di un abbondante menù a base di maiale per soli € 15 (bevanda non inclusa)

Saranno coinvolti alcuni tra i migliori ristoranti della città, il Celler de Can Pere, El Naranjo, La Rambla, Sal Marina, Can Cosmi, Can Pep Salvador, Uttopia, Can Xarc, Celleret, El Nido, esTerral e Skuma. Il menù può essere degustato tra il 20 novembre e 18 dicembre, nei giorni feriali, dal Lunedi al Venerdì, pranzo o cena. Squisite prelibatezze tipiche di Ibiza vi attendono nei ristoranti ad Ibiza, come la salsiccia piccante, la sobrasada, la butifarra e il riso con le parti più buone del maiale.

Website 

La Paella ad Ibiza

Di carne e pesce, frutti di mare, tradizionale o di Valencia, quel piatto che è conosciuto in tutto il mondo e direttamente correlato alla Spagna. Come i tori o il flamenco.

Ogni luogo ha il suo modo di interpretare questa delizia culinaria gastronomica del nostro Paese. Siamo in grado di andare anche oltre e di garantire che in ogni casa si potrebbe assaggiare una paella diversa. Dalla classica di Valencia con coniglio, pollo e legumi alla tipica di carne e pesce di Ibiza, una varietà che può sicuramente apprezzare solo la gente del posto, dal momento che gli stranieri hanno difficoltà a comprendere il misto di carne e pesce nello stesso piatto.
La paella è il piatto protagonista indiscuttibile dell’estate di Ibiza e l’isola offre alcune delle migliori paellas di Spagna. Gli ingredienti segreti sono i prodotti freschi dell’isola come la cernia o sirvia e i gustosi gamberetti rossi.

Consiglio per godersi una buona paella a Ibiza:
Un beach bar oppure ristorante con vista sul mare, paella di pesce accompagnata da sangria di champagne, e la compagnia di famiglia o amici, cosa si può chiedere di più?

Ricetta della Paella di pesce e frutti di mare del ristorante Ses Roques, Cala Conta

In primo luogo, soffriggiamo i frutti di mare. In questo caso, usiamo le gambe di granchio, gamberi e aragoste di Ibiza. Una volta fatto, rimuoviamo e riserviamo. Soffriggere anche il pesce.
Utilizzando solo prodotti freschi, il pesce può variare a seconda di ciò che troviamo sul mercato in quel giorno, oggi sarà una paella con cernia, sirvia, coda di rospo, e pesce comune del largo della costa dell’isola, molto gustoso e sano.
Poi soffriggiamo la cipolla e il pepe verde e rosso, tagliato in pezzi molto piccoli tutti. Aggiungiamo un po ‘di pomodoro naturale tritato e buttiamo il riso. Mescolare bene e aggiungere il trito, un sapore chiave della paella. È fatto con aglio, prezzemolo, fegato, pesce e olio d’oliva in un mortaio. Poi aggiungiamo anche lo zafferano.
Copriamo con brodo di pesce o brodo di scorfano e lasciamo che il riso “beva” il brodo. Introduciamo i pezzi di pesce e frutti di mare cotti precedentemente e facciamo cuocere da 15 a 20 minuti, infine introduciamo nel forno fino a quando il riso è quasi asciutto e nel grado di cottura.

Cañas'n'roll

CAÑAS’N’ROLL 2015 evento gastronomico musicale che si tiene a Sant Josep de Sa Talaia. Fino al 19 dicembre 2015 i visitanti di questo villaggio, possono godere di alcuni antipasti unici il sabato, la domenica e festivi da mezzogiorno a sera.

Cucina musicale con ricordi di rock, pop, soul e flamenco in sintonia con tocchi metallici di rap, reggae e rythm’n’blues.

Potrete degustare delizie culinarie con nomi musicali. Una visione personalizzata e musicale delle mitiche tapas, snack e aperitivi. Inoltre, el evento organizza il concorso “mini hamburger” tutti i locali che aderiscono, propongono una hamburger, il prezzo sarà di 3,50 € incluso bibita

“Pincho” musical con bibita a € 2,50 o “tapa” con bibita a 4 €, o se preferite un “pincho” a 1,50 € o bibita a € 1,50.

pagina web

Dolci tradizionali di Ibiza

Oltre alla sua ricca cucina, Ibiza può vantare di avere una vasta gamma di dessert e dolci molto interessanti e suggestivi. In questo post, vi presentiamo i più caratteristici nella cucina tradizionale di Ibiza.

– Flaó: La stella dei dolci nella cucina di Ibiza. Una squisita torta di formaggio fresco con base di biscotti, sapore dolce e un tocco di menta. E ‘servito dopo il pasto o come spuntino.
– Greixonera: Una specie di budino con pane o brioche, uova, latte e cannella.
– Macarrons de Sant Joan: Simile al budino di riso, è una pasta a spirale cotta nel latte e cannella. Si mangia durante le festività di Santo Giovanni
– Xereques: Deliziosi fichi seccati al sole con frígola (timo). Viene conservato in un enorme contenitore chiamato eufàbia, sono molto preziosi e costosi.
– Orelletes: tortine fatte con farina, uova e anice, tradizionalmente servite in occasione di matrimoni e altri eventi, come comunioni o battesimi.